I taccuini rubati di Charles Darwin fanno un ritorno inaspettato in Biblioteca

Due dei taccuini di Charles Darwin sono apparsi misteriosamente alla Biblioteca dell'Università di Cambridge dopo una ricerca ventennale

Carlo Darwin. Immagine tramite Pixabay
Carlo Darwin. Immagine tramite Pixabay

Si pensava che i taccuini fossero andati persi per la prima volta nel 2001, ma il team della Biblioteca dell'Università di Cambridge in Inghilterra ha pensato per molti anni che fossero fuori posto negli archivi. La ricerca dei manoscritti è stata lenta: negli archivi ci sono oltre 200 km di scaffalature. Non è stato fino al 2020 che è stata avviata un'indagine ufficiale della polizia e un appello internazionale.

Tuttavia, sono stati restituiti alla biblioteca in modo anonimo a marzo in un sacchetto regalo rosa con il testo:

"Bibliotecario

Buona Pasqua

X"

Al momento non ci sono informazioni su chi li ha restituiti alla biblioteca, ma al loro ritorno erano ben protetti e integri.

L'importanza dei quaderni

I quaderni furono scritti dal teorico evoluzionista chiave Charles Darwin negli anni '1830 dell'Ottocento. L'immagine "Albero della vita" è uno degli schizzi chiave, ed è stata disegnata da Darwin nel 1837. I quaderni sono custoditi in speciali piccole scatole. Questi manoscritti furono usati da Darwin mentre sviluppava la sua teoria su come gli esseri umani si sono diffusi nel mondo, come sono nati e come sono classificati per discendenza.

Nell'estate del 1837, dopo essere tornato dal suo viaggio intorno al mondo sull'HMS Beagle, Darwin tracciò nei quaderni le sue idee su un albero evolutivo. Pochi decenni dopo, pubblicò un albero della vita più dettagliato in Sulla origine delle specie, che è la sua opera più famosa. Il testo continua sotto il video.

La sicurezza dell'archivio presso la biblioteca è notevolmente migliorata dalla scomparsa. Nel 2000, sono stati rimossi dal deposito sicuro per essere fotografati, ma ci sono voluti diversi mesi prima che qualcuno si accorgesse che non erano stati restituiti. Al giorno d'oggi ci sono team di sicurezza dedicati e sistemi che proteggono gli archivi speciali.

La polizia del Cambridgeshire sta continuando a indagare sul furto, ma archivisti e appassionati di scienze di tutto il mondo sono semplicemente contenti che questa preziosa parte della storia scientifica sia di nuovo al sicuro.

“Il mio senso di sollievo per il ritorno sicuro dei taccuini è profondo e quasi impossibile da esprimere adeguatamente.

Insieme a tanti altri in tutto il mondo, ho avuto il cuore spezzato nell'apprendere della loro perdita e la mia gioia per il loro ritorno è immensa".

Dott.ssa Jessica Gardner, direttrice dei servizi bibliotecari dell'Università di Cambridge

La biblioteca esporrà i taccuini in una mostra intitolata questo luglio Darwin in conversazione.

Leggi il rapporto completo a Università di Cambridge.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato in inglese. I testi in altre lingue sono tradotti dall'intelligenza artificiale. Per cambiare lingua: vai al menu principale in alto.

Donare