Stonehenge, Wiltshire. Immagine: vencavolrab (Canva) CC0

Una settimana emozionante nelle notizie di Stonehenge

Di recente ci sono state molte notizie su Stonehenge. Nel novembre del 2020, i piani per un tunnel stradale accanto al monumento hanno suscitato polemiche perché la costruzione potrebbe danneggiare innumerevoli oggetti archeologici. Ora, le tombe dell'età del bronzo sono state trovato sul sito, e una scoperta in Galles potrebbe significare che Stonehenge è stata originariamente costruita altrove.

Come parte della costruzione del tunnel, è stata necessaria una nuova ricerca archeologica sul sito di Stonehenge. Gli archeologi hanno scavato quasi 1,800 fosse di prova e 400 trincee e finora sono stati trovati significativi ritrovamenti in 7 località. In due luoghi sono stati trovati resti umani, di una giovane donna e di un neonato. È stata trovata anche pietra focaia bruciata, il che potrebbe significare che nella zona si svolgeva la lavorazione del metallo o del cuoio. I resti umani hanno circa 4,500 anni, che è più o meno la stessa età della cerchia interna del monumento. Informazioni più dettagliate su questi scavi possono essere trovate su Archeologia del WessexIl sito web di

Inoltre, alcune nuove scoperte indicano la possibilità che parti di Stonehenge siano state originariamente costruite in Galles. È interessante notare che questa teoria esiste da circa 900 anni sotto forma di leggenda. In questa leggenda, il mago Merlino portò un monumento fatto di grandi pietre dall'Irlanda all'Inghilterra.

Le persone hanno ipotizzato che questo monumento fosse Stonehenge, ma non ci sono mai state prove reali. Ora, un cerchio di buchi è stato trovato in una parte del Galles che apparteneva all'Irlanda - e questo cerchio di buchi potrebbe adattarsi perfettamente al cerchio interno di pietre di Stonehenge, secondo gli archeologi. È persino posizionato in modo che il solstizio d'estate possa essere visto attraverso la pietra più grande, proprio come a Stonehenge.

Se c'erano dei maghi coinvolti è un'altra questione, ma trovare qualche possibile verità nelle leggende è decisamente eccitante. Mike Parker Pearson, un archeologo che ha svolto ricerche su Stonehenge per vent'anni, ha detto il guardiano che "[...] questa è davvero la cosa più eccitante che abbiamo mai trovato". Con tutte le ricerche che circondano il tunnel, chissà quali altre interessanti novità ci riserva il futuro.

Fonte: il guardiano, Business Insider, Archeologia del Wessex

Per saperne di più sull'archeologia, fare clic su qui o controlla uno dei tag di seguito:

X