Chiese norvegesi in legno sull'orlo del collasso

La chiesa a doghe di Heddal è ancora alta, ma la domanda rimane: per quanto tempo? Immagine: Christian Barth (Wikimedia) CC BY-SA 3.0 NO

In Norvegia, 28 chiese a doghe sono ancora in piedi dopo centinaia di anni, ma il loro futuro sembra tetro. Man mano che si perde la conoscenza su come mantenere questi edifici in legno attraverso metodi tradizionali, una parte impressionante dell'architettura nordica sta lentamente svanendo.

Edifici unici

Una chiesa a doghe ha una fondazione in pietra in cui sono collocati i famosi pali di legno, noti anche come "stav" in antico norvegese. All'interno l'edificio è decorato con bellissime sculture in legno di santi e animali. Nessuno sa quando furono costruite con precisione le chiese a doghe norvegesi. Tuttavia, la più grande chiesa a doghe rimasta della Norvegia, la doga di Heddal, era già menzionata negli scritti nel 1315. Perché le chiese sopravvivessero così a lungo, I norvegesi hanno mantenuto gli edifici attraverso l'artigianato tradizionale durante i lavori di ristrutturazione negli anni '1950. Secondo Scienza Norvegia, questi metodi costituiscono una parte essenziale di ciò che rende uniche le chiese.

Il futuro sembra incerto per le imponenti sculture in legno che decorano l'interno della doga di Heddal. Immagine: Concierge.2C (Wikimedia) CC BY-SA 3.0 NO

Mancanza di conoscenza

Negli ultimi anni la manutenzione di queste strutture è diventata un problema poiché nessuno sa come prendersene cura. Le persone che hanno praticato i metodi tradizionali di manutenzione muoiono di vecchiaia senza trasmettere le loro conoscenze a una nuova generazione. Inger Marie Egenberg, capo del dipartimento di conservazione presso il Museo archeologico dell'Università di Stavanger, ritiene che la conservazione dei metodi tradizionali arricchisca il patrimonio culturale della nazione.

Tuttavia, le risorse autentiche richiedono un grande sforzo, come il catrame norvegese di pino che viene utilizzato come olio di legno per i pali. “Gli svedesi hanno quasi perso questa tradizione, quindi importano olio per legno dalla Cina. È un prodotto fabbricato in fabbrica che può essere altrettanto buono, ma non è la nostra cultura ”, afferma Egenberg.

Dilemma

Il tempo sembra scadere per le chiese a doghe norvegesi, poiché la doga di Heddal è quasi crollata alcuni anni fa. La conservazione delle chiese attraverso metodi moderni significherebbe che gli edifici perderebbero la loro autenticità come strutture medievali. Tuttavia, lasciarli decadere nel tempo significherebbe anche la perdita di una parte impressionante del patrimonio architettonico norvegese. Se vuoi saperne di più su come sono state costruite le chiese a doghe, puoi guardare il video qui sotto.

Fonte: Scienza Norvegia e Stavkirke

Per saperne di più sul patrimonio religioso, fare clic su qui o controlla uno dei tag di seguito:

Questo articolo è stato originariamente pubblicato in inglese. I testi in altre lingue sono tradotti dall'intelligenza artificiale. Per cambiare lingua: vai al menu principale in alto.

Donare