Il calciatore britannico mette in dubbio la decisione dell'Italia di demolire lo stadio di San Siro a Milano

Stadio San Siro, Milano, Italia.
Stadio San Siro, Milano, Italia. Immagine: D7ckon Wikimedia CC BY SA 4.0

 San Siro ha fatto da sfondo a tanti momenti storici del calcio italiano. La recente decisione dell'Autorità italiana per il patrimonio di procedere per il demolizione dello stadio viene lamentato dai romantici del calcio.

Costruito nel 1926, lo stadio San Siro prende il nome dal quartiere San Siro, a cinque chilometri da Milano. In origine aveva quattro supporti separati. Ha ospitato tre partite di calcio nel Mondiale del 1934, vinto dall'Italia. Originariamente di proprietà del Milan, il terreno fu venduto alla città nel 1935. Dieci anni dopo, l'Inter si unì al Milan per giocare le sue partite a San Siro, che, a questo punto, era stato riqualificato per essere costituito da un livello completamente chiuso.

Ha vissuto un'espansione negli anni '1950 con l'aggiunta del secondo livello. Ha ospitato le sue prime finali di Coppa Europa nel 1965. Vittoria per 1-0 per l'Inter contro il Benfica. L'Inter resta l'ultima squadra ad aver vinto la Coppa dei Campioni sul proprio terreno. San Siro è stato ufficialmente ribattezzato Stadio Giuseppe Meazza nel 1980 dopo il due volte vincitore della Coppa del Mondo che ha recitato sia per Milan che per Inter. Il terzo livello, il suo enorme tetto, completo di travi rosse e 11 torri cilindriche sono stati aggiunti per la Coppa del Mondo del 1990. Ha ospitato anche la finale della carriera di Roberto Baggio nella stagione 2003-2004.

Cambiamenti strutturali nel corso dei secoli

Uno spazio vuoto tra il secondo livello del lato est e il tetto lascia il posto a una vista spettacolare di Milano dal terzo livello della tribuna ovest. In una giornata di sole, si può vedere uno scorcio di una scintillante statua della Madonnina arroccata in cima al famoso Duomo di Milano. Rispetto ai tradizionali terreni britannici dell'epoca, sembrava uno stadio di un altro pianeta. 

Non si può però definire San Siro un'utopia calcistica. Non è in ottime condizioni e molti fan in visita hanno visto il suo lato più brutto. Il primo livello dietro gli obiettivi era la sezione designata per i sostenitori in visita, lasciandoli sulla linea di tiro dei locali desiderosi di testare le loro abilità di lancio di missili. Vari oggetti e liquidi sono stati lanciati sugli ospiti prima che venisse presa la decisione di trasferire i tifosi in terza fila. Sebbene più sicura, la vista dal livello più alto può essere notevolmente ostacolata dagli schermi in perspex che corrono sul davanti.

Nonostante le legittime preoccupazioni finanziarie, logistiche e strutturali, i tifosi di calcio sono sconvolti dalla proposta di demolizione. Tali proposte richiedono molto tempo per essere approvate, quindi forse c'è ancora qualche speranza.

Clicca qui per saperne di più sullo stadio, accedi a Il guardiano.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato in inglese. I testi in altre lingue sono tradotti dall'intelligenza artificiale. Per cambiare lingua: vai al menu principale in alto.

Donare