New European Bauhaus Nexus Report: come andrà avanti l'iniziativa?

Immagine tramite Pixabay
Immagine tramite Pixabay

Questo mese, l'iniziativa New European Bauhaus ha pubblicato un rapporto prodotto in modo indipendente su come l'iniziativa si svilupperà nei prossimi anni: "Horizon Europe - New European Bauhaus Nexus Report". Il rapporto nomina una serie di sfide da affrontare, che richiederanno input e innovazione da più settori.

A un anno e mezzo dal lancio del progetto, questo rapporto traccia una tabella di marcia fino al 2024. Leggi il report completo qui.

Nuovo Bauhaus europeo: cosa significa per il patrimonio?

Ispirandosi alla scuola d'artista Bauhaus fondata nel 1919, il New European Bauhaus (NEB) è un'ambiziosa iniziativa europea per rendere la società più sostenibile, estetico e inclusivo. Deriva dal Green Deal europeo, ma si concentra sull'utilizzo di uno spirito artistico per vincere attivamente le nostre crisi moderne.

Con la sua attenzione all'inclusività e all'estetica, il NEB non risolve semplicemente i problemi solo attraverso la tecnologia e la costruzione. Questi tre valori fondamentali del progetto significano che include anche il settore culturale. In quanto tale, l'iniziativa unirà innovazione e patrimonio. Le comunità locali saranno una parte fondamentale di questo, fornendo supporto dal basso. Queste sono tutte idee ambiziose, ma sollevano la preoccupazione comune se un grande progetto possa connettersi a piccole comunità in modo significativo.

Un Bauhaus per i beni culturali

Per il patrimonio culturale, il NEB è chiaramente importante. La rivisitazione dei nostri spazi urbani, ad esempio, coinvolgerà inevitabilmente il patrimonio culturale. L'iniziativa vuole utilizzare l'artigianato tradizionale, sia per la bellezza culturale che può fornire, ma anche per recuperare metodi sostenibili che potrebbero essere stati superati da alternative moderne più economiche.

Con la sua attenzione al reinvestimento in edifici già esistenti, piuttosto che finanziare la costruzione infinita di nuove infrastrutture, la NEB ricadrà intrinsecamente sul patrimonio culturale. I vecchi edifici sono spesso difficili da sostenere e l'iniziativa cerca di utilizzare l'innovazione per aiutarli. Allo stesso modo, il patrimonio può essere utilizzato per guidare l'innovazione.

Fondamentalmente, la NEB punta verso un'economia circolare, che è un modello di produzione che riduce al minimo gli sprechi e incoraggia il riutilizzo e il riciclaggio di tutto.

Recuperare e valorizzare le conoscenze tradizionali 'perse' e sottoutilizzate nella progettazione e nei materiali dell'architettura e nell'artigianato edile, sia attraverso i programmi didattici che la pratica quotidiana.

Rapporto Horizon Europe e New European Bauhaus NEXUS, pagina 13.

Nella nostra attuale crisi climatica, questi obiettivi sono lodevoli. Gran parte del progetto è molto logico e riunire ingegneri, studenti e artisti è un passo positivo verso l'obiettivo finale della neutralità del carbonio entro il 2050.

Torna al rapporto

Il rapporto solleva alcune questioni critiche sul fatto che il progetto sarà in grado di raggiungere i suoi alti obiettivi. In primo luogo, il rapporto esita a fornire qualsiasi azione diretta. Il budget non è chiaro e, come per molte iniziative europee, il processo di coinvolgimento delle organizzazioni di base non è menzionato. Allo stesso modo, l'ambito del progetto è molto ampio e si estende a otto organizzazioni a livello europeo. È difficile vedere come la NEB intenda collegare i settori della creatività e dell'edilizia sotto questo ombrello di "New European Bauhaus".

Il movimento originale del Bauhaus era spontaneo e sostenuto da uno spirito artistico. Non è ancora chiaro come la NEB possa prosperare se questo spirito artistico è intrappolato sotto la burocrazia. Tuttavia, il messaggio di sostenibilità dovrebbe rimanere un valore fondamentale del patrimonio culturale per il futuro.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato in inglese. I testi in altre lingue sono tradotti dall'intelligenza artificiale. Per cambiare lingua: vai al menu principale in alto.

Donare