Google Maps medievale e altre quattro app e siti Web del patrimonio con cui nerd

Immagine: biblioteche ORBIS/Università di Stanford
Immagine: biblioteche ORBIS/Università di Stanford

Hai mai voluto sapere quanto tempo ci vuole per viaggiare nell'Impero Romano? Vuoi guardare statue antiche comodamente dal tuo divano (o scrivania)? Ecco una selezione di elementi interattivi e pagine Web per aiutarti a trascorrere qualche ora e forse anche a imparare qualcosa.

Mappe di viaggio interattive (antiche).

Spostarsi da una parte all'altra dell'Impero Romano non sarebbe stato un compito facile. Tuttavia, i ricercatori di Stanford hanno progettato una mappa interattiva che può darci un'idea di come sarebbero stati i viaggi in epoca romana. ORBIS si basa sui dati di oltre 600 siti storici e copre quasi 10 milioni di chilometri quadrati, offrendo un piccolo assaggio della realtà dei viaggi nel 200 d.C.

Secondo ORBIS, un viaggio tra Londra e Roma richiederebbe quasi un mese, rispetto a meno di tre ore su un moderno volo commerciale! Il viaggio in carrozza poteva costare quasi 1000 denari, circa tre anni di stipendio per un soldato dell'epoca.

Dai un'occhiata a ORBIS

Per chi è interessato al tardo medioevo dell'Europa occidentale, esiste una mappa simile: Viabundus. Inizialmente progettata come digitalizzazione di Friedrich Bruns e Hugo Weczerka Hansische Handelsstraßen (1962), Viabundus ora contiene percorsi storici da gran parte dell'Europa nord-occidentale,

Attualmente lo strumento può pianificare un percorso estremo come Brugge a Mosca in qualsiasi anno tra il 1350 e il 1650. Secondo la mappa, quel viaggio richiederebbe quasi un terzo dell'anno, con il pagamento richiesto per i numerosi pedaggi e traghetti in arrivo.

Se la tua città natale non è sulla mappa, tieni d'occhio la squadra Il Progetto Strade stanno continuando a ricercare percorsi medievali e pianificano di aggiornare Viabundus con ulteriori aree.

La strada dal Belgio alla Russia è lunga. Immagine: progetto Viabundus, CC BY-SA

Google arti e cultura

Il gigante della tecnologia Google promette di "preservare e portare l'arte e la cultura del mondo online in modo che sia accessibile a chiunque, ovunque". Hanno collaborato con istituzioni culturali di tutto il mondo per presentare rappresentazioni di alta qualità di manufatti, siti e opere d'arte. Presentano anche una vasta gamma di giochi e interagibili. Puoi dare un'occhiata alle opere e alla vita di artisti famosi come Rembrandt, o giocare a un puzzle di parole a tema sul patrimonio. In uno dei loro "esperimenti", puoi provare a ricreare pentole storiche su un tornio virtuale.

La piattaforma artistica e culturale di Google esisteva prima della pandemia e hanno chiaramente avuto il tempo di perfezionare il loro prodotto. Il design è elegante e moderno, offrendo una facile introduzione a molti temi storici e culturali. L'ampia gamma di risorse e giochi disponibili lo rende particolarmente adatto ai più giovani fan della storia. Anche per gli adulti, questo è un ottimo posto per conoscere l'arte e il passato.

Google arti e cultura

Olimpia

Fai un viaggio nell'antica Grecia con Motivi comuni. Il sito originale dei Giochi Olimpici è stato ricreato da Microsoft in collaborazione con il Ministero della Cultura e dello Sport ellenico. Ci sono alcuni "tour" curati del sito, oppure puoi volare liberamente intorno ai modelli 3D. Puoi persino entrare in molti degli edifici virtuali, come il laboratorio di Fidia, dove sarebbe stata realizzata la statua di Zeus (una delle meraviglie del mondo antico).

Tuttavia, non è un sostituto per visitare il sito reale in Grecia, anche se potresti trovarti ispirato a prenotare un viaggio a Olimpia.

Lascia perdere e Europeana

Irene Maseda (Madrid, Spagna)
Gif creata da Irene Masada. Originale: Pampano de Acapulco, Suría, Tomás de, Biblioteca Virtual del Ministerio de Defensa via Europeana (CC0)

Ogni anno Europeana organizza un concorso per la creazione di GIF in associazione con partner in tutto il mondo.

'Lascia perdere' si svolge in autunno e i partecipanti sono incoraggiati a riutilizzare le opere artistiche da un'ampia varietà di database per creare gif.

Il concorso mette in evidenza come possiamo adattare vecchie opere d'arte e immagini e dare loro un nuovo aspetto, forse umoristico.

Europeana ospita un vasto catalogo di fotografie e opere d'arte provenienti da molte istituzioni in tutta Europa, molte delle quali sono concesse in licenza per l'uso gratuito. Incoraggiano gli utenti a pensare alle possibilità di riutilizzo dei vecchi media e forniscono guide su licenze e copyright.

X