Ondata di caldo in arrivo? Andiamo al museo!

Le iniziative in giro per l'Europa mostrano come i musei possono diventare la chiave per i gruppi vulnerabili che sopravvivono al caldo

Per sfuggire alle future ondate di caldo, ci affluiremo al museo per rinfrescarci? Immagine: Hieu Vuong e Marcophoto (Canva)

L'Europa sta sudando e sbuffando durante l'attuale ondata di caldo. Dal momento che non tutti possono acquistare costosi condizionatori d'aria o isolare le proprie case, è piuttosto un compito mantenere la calma durante queste temperature estreme. Le iniziative in Belgio, Regno Unito e Francia rivolgono la loro attenzione ai musei e ai siti del patrimonio per mantenere calmi i gruppi a rischio.

Nel Regno Unito e in Francia, diverse città hanno deciso di offrire libero accesso a spazi più freschi per consentire ai cittadini di sopravvivere all'ondata di caldo, Eurocities segnalato. Musei, biblioteche, centri sociali, piscine e palazzetti dello sport offrono riparo dal caldo, poiché non tutti hanno la possibilità di rinfrescare adeguatamente le proprie case o fuggire in campagna.

Mentre nelle regioni meridionali dell'Europa le case tradizionali sono caratterizzate da pareti spesse, finestre più piccole e ampie aree ombreggiate per offrire riparo dal sole, gli edifici del Nord Europa sono stati storicamente realizzati per attirare e mantenere il calore all'interno a causa del clima più freddo. Come piani di riscaldamento e'Spazi fantasticiVengono lanciate le mappe, numerosi musei e siti del patrimonio intervengono e si assicurano che il pubblico si mantenga calmo.

La città di Londra ha lanciato un'app "Cool Spaces". Immagine: Cool Spaces di Londra estate 2022

Accesso gratuito

A Bruxelles, il segretario di Stato belga per la politica scientifica Thomas Dermine ha lanciato un'interessante iniziativa: le persone di età superiore ai 65 anni e i loro accompagnatori possono visitare gratuitamente i musei federali durante l'ondata di caldo. L'idea è quella di permettere ai più sensibili al caldo di sfruttare gli spazi climatizzati scoprendo le collezioni del Museo BR, Museo d'Arte Antica, Museo Fin de Siècle, Museo di Scienze Naturali, Museo Reale di Centro Africa, Museo di Arte e Storia, il Brussels Times segnalati.

“La missione primaria dei nostri grandi musei è ovviamente quella di valorizzare una collezione, ma sono anche istituzioni aperte alla società e al servizio della popolazione”, ha commentato Dermine. "I loro spazi, che sono effettivamente spazi pubblici, devono essere resi pienamente disponibili alle persone vulnerabili in caso di eventi meteorologici estremi".

Ad esempio, le città di Bordeaux, Tolosa e Grenoble in Francia hanno lanciato simili iniziative. Qui, anche i cittadini di età inferiore ai 65 anni possono visitare gratuitamente i musei, mentre i comuni controllano le persone isolate e vulnerabili.

Raggiungere i vulnerabili

Ma perché i musei sono un posto così bello per riparare le persone dal caldo torrido? "I musei hanno spesso pareti spesse e controlli ambientali che mantengono una temperatura costante", scrive Jess Turtle per il Associazione Museo. "Combinato con l'accesso ai servizi igienici e all'acqua, questo potrebbe essere uno scenario salvavita per le persone che sono suscettibili al caldo estremo".

Non solo gli anziani dovrebbero essere considerati un gruppo a rischio di morire a causa del caldo. Turtle ritiene che soprattutto i senzatetto soffrano e muoiano durante i mesi estivi, come il Progetto per senzatetto morente Spettacoli. L'iniziativa traccia e ricorda coloro che muoiono mentre sono senzatetto nel Regno Unito.

I comuni possono assegnare ruoli importanti a musei e siti del patrimonio come "spazi freschi" inclusivi nei loro futuri piani di riscaldamento

Turtle, che è il co-fondatore del progetto, osserva che non è così semplice lanciare un'app "Cool Spaces" o pubblicare un comunicato stampa. Spesso ci sono barriere psicologiche, emotive o letterali che bloccano i senzatetto. Piccole iniziative come fornire segnaletica, un ambiente accogliente, acqua gratuita o designare uno spazio tranquillo possono spesso rendere uno spazio museale più inclusivo per tutti.

Poiché diversi esperti avvertono che queste condizioni meteorologiche estreme potrebbero diventare la norma nei prossimi anni a causa del cambiamento climatico, gli istituti pubblici come i musei possono diventare fondamentali per sopravvivere al caldo. Autorità come il comune possono assegnare ruoli importanti a musei e siti del patrimonio come "spazi freschi" inclusivi nei loro futuri piani di riscaldamento. Consente al pubblico di rimanere calmo, mettere in evidenza le collezioni in mostra ed eventualmente raggiungere un nuovo pubblico.

Fonte: Brussels Times, Eurocities, Associazione Museo e Politico

Questo articolo è stato originariamente pubblicato in inglese. I testi in altre lingue sono tradotti dall'intelligenza artificiale. Per cambiare lingua: vai al menu principale in alto.

X