Prepararsi per Europa creativa

I progetti culturali si stanno preparando per candidarsi ai bandi di Europa creativa. Immagine: Lee (Canva) CC0

I professionisti del patrimonio in Europa attendono con impazienza i primi inviti del rinnovato programma Europa creativa. Ora che il budget del programma è stato fissato a 2.24 miliardi di euro, organizzazioni e progetti culturali inizieranno a preparare le loro domande per i finanziamenti dell'UE.

Aumento del budget

Il budget di Europa creativa, l'unico programma dell'UE dedicato a sostenere la cooperazione culturale europea, è stato fissato a un record di 2.24 miliardi di euro. Questo importo segna un aumento del budget di 800 milioni di euro rispetto all'era 2014-2020.

Europa creativa fa parte del cosiddetto quadro finanziario pluriennale (QFP) per il periodo 2021-2027. Il MFF Regola bilancio annuale dell'UE per i prossimi sette anni. Il quadro stabilisce un massimo per il bilancio di spesa dell'UE per i grandi settori e i programmi continui. Gli istituti dell'UE hanno raggiunto un accordo sul QFP a novembre.

Mentre la commissione CULT del Parlamento europeo all'unanimità Backed l'accordo di gennaio, il Parlamento e il Consiglio dell'UE devono ancora approvare la legislazione finanziaria. Culture Action Europe stime questo può richiedere mesi. Ciò significa che le prime richieste di finanziamento potrebbero essere pubblicate ad aprile. Il programma Europa creativa probabilmente annuncerebbe la selezione dei progetti in autunno.

Finanziamenti settoriali

In una relazione sui finanziamenti dell'UE per la cultura, il desk tedesco per l'Europa creativa KULTUR (DE) ha dichiarato informazioni dettagliate sulla cosiddetta "nuova generazione": Europa creativa 2021-2027. Il programma sarà suddiviso, come il suo precursore nel 2014-2020, in tre sottoprogrammi: Cultura, MEDIA e Sezione intersettoriale. Continuerà anche i quattro principali schemi di finanziamento CULTURA conosciuti dal ciclo precedente: progetti di cooperazione, reti, piattaforme e traduzione letteraria.

Oltre ai sistemi di finanziamento, il rapporto afferma che i finanziamenti specifici per settore saranno introdotti entro i prossimi sette anni. Questo passo era già stato fatto per l'industria musicale nel programma precedente. Basandosi sul esperienze di questo progetto (Music Moves Europe), i settori che riceveranno il sostegno di Creative Europe 2021-2027 sono l'architettura e il patrimonio culturale, il design e la moda e il turismo culturale.

Aumentare la concorrenza?

Una nuova aggiunta al programma è la possibilità per i progetti su piccola scala di richiedere un cofinanziamento più elevato. Le seguenti tariffe sono state fornite dal Creative Europe Desk NL di DutchCulture, ma non pregiudicano poiché è necessario fornire una base giuridica.

  • Progetti su piccola scala: minimo 3 partner - sovvenzione massima: 200.000 € - tasso di finanziamento: 80%
  • Progetti di media scala: minimo 5 partner - sovvenzione massima 1 milione di euro - tasso di finanziamento: 70%
  • Progetti su larga scala: minimo 10 partner - sovvenzione massima 2 milioni di euro - tasso di finanziamento: 60%

Resta da vedere se il tasso di cofinanziamento (provvisorio) più elevato di progetti su piccola scala determinerà un aumento della concorrenza.

Fonte: Cultura Azione Europa (11-11-2020), Cultura Azione Europa (1-2-2021), Parlamento europeo, La musica muove l'Europa, Ufficio Europa creativa KULTUR (DEU) e wikipedia.

Scopri Europa Creativa oppure fare clic su uno dei tag seguenti:

Questo articolo è stato originariamente pubblicato in inglese. I testi in altre lingue sono tradotti dall'intelligenza artificiale. Per cambiare lingua: vai al menu principale in alto.

Donare