Il mercato del pesce di Anversa, Ignatius Josephus van Regemorter, 1827. (Rijksmuseum, Amsterdam)

Borsa di 2.8 milioni di euro per la ricerca sugli odori del passato europeo

Mentre dipinti, disegni e moderne tecniche di ricostruzione possono darci una buona visione del modo in cui l'Europa appariva nel passato, qualcosa che non è così facilmente disponibile è il modo in cui odorava. Ora il Rete Odeuropa ha ricevuto una sovvenzione di 2.8 milioni di euro da Orizzonte 2020 dell'UE programma per un progetto che ricercherà gli odori del passato europeo.

Il progetto si chiama “ODEUROPA: Negoziare esperienze olfattive e sensoriali nella pratica e nella ricerca sui beni culturali”. Si concentrerà su domande come "quali sono i profumi chiave, gli spazi fragranti e le pratiche olfattive che hanno plasmato le nostre culture?" e "Come possiamo rappresentare l'odore in tutte le sue sfaccettature in un database?", secondo il loro sito web. Il team di Odeuropa è composto da ricercatori in più campi e da più paesi europei. Per rendere possibile questo progetto, il team svilupperà un'IA per rilevare citazioni di odori e immagini con elementi aromatici all'interno di testi in sette lingue, secondo il guardiano.

Queste informazioni saranno pubblicate in una "Encyclopaedia of Smell Heritage" online. Infine, Odeuropa vuole ricreare e preservare alcuni di questi odori insieme a musei, artisti e profumieri e metterli a disposizione del pubblico attraverso eventi e mostre.

"Una volta che inizi a guardare i testi stampati pubblicati in Europa dal 1500, troverai un sacco di riferimenti all'olfatto, dai profumi religiosi - come l'odore dell'incenso - a cose come il tabacco", Dr William Tullett dell'Anglia Ruskin University di Cambridge e membro del team di Odeuropa ha detto al Guardian.

Odeuropa è una rete fondata nel 2020 che si propone di preservare il patrimonio olfattivo e sviluppare nuove tecniche per ottenere informazioni sugli odori da raccolte di immagini e testi (digitali). Mira anche a mostrare l'importanza degli odori come parte del nostro patrimonio. Questo progetto dovrebbe iniziare a gennaio e durerà tre anni.

Guarda il video che annuncia il progetto qui:

Fonte: Odeuropa, il guardiano.

Dacci un'occhiata cliccando qui per ulteriori notizie sul patrimonio immateriale, o controlla uno dei tag qui sotto.

X