Sofia riacquisterà la sua gloria come capitale termale?

Il Museo Regionale di Storia di Sofia era in precedenza un bagno la cui funzione è stata motivo di controversia.
Il Museo Regionale di Storia di Sofia era in precedenza un bagno la cui funzione è stata motivo di controversia. Immagine: Miroslav.Nikolov Wikimedia CC BY-SA 4.0

La capitale bulgara Sofia è famosa per le sue sorgenti calde e fredde che erano molto apprezzate dai Traci e dai Romani per le loro qualità curative. Oggi le sorgenti funzionano ancora sia nel centro della città che nei suoi sobborghi, ma solo come fonte di acqua potabile. Il loro potenziale come balneologia e centri termali è stato inesorabilmente sprecato dopo la fine del comunismo. Tuttavia, ora, il comune è pronto a ripristinare le terme a causa del boom del turismo nel fine settimana. Un budget di 7 milioni di BGN (3.58 milioni) è stato destinato allo stesso. Verranno ripristinati anche i bagni pubblici di Ovcha Kupel e Gorna Banya.

Il bagno minerale centrale, la cui facciata è stata restaurata in modo impressionante, è sospettosamente asciutto all'interno. È uno degli emblemi della nazione e ora ospita il Museo Regionale di Storia. La posizione del comune è che il flusso della sorgente è troppo debole per fornire un bagno completo, un fatto che molti esperti contestano.

Maggiori informazioni sui bagni minerali naturali bulgari su Il sindaco.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato in inglese. I testi in altre lingue sono tradotti dall'intelligenza artificiale. Per cambiare lingua: vai al menu principale in alto.